Come trasferirsi

Traslocare in Australia

Una volta ottenuto il visto, c'è da decidere cosa portare con sè in Australia. Il costo del trasloco dall'Italia non è certo basso, ma molti spedizionieri specializzati in traslochi vi potranno offrire un servizio completo con il noleggio di un container, sufficiente solitamente per stivare tutta la mobilia e le cose da portarsi dietro.

Io mi sono rivolto alla Freccia Fiorentina (

frecciafiorentina.it">www.frecciafiorentina.it), un'azienda di Firenze specializzata in traslochi che ha un corrispondente in Australia.

La Freccia Fiorentina offre un servizio completo di trasloco, non una banale spedizione: gli addetti arrivano a casa vostra con un camion, smontano ed imballano i mobili, caricano le scatole con accessori e vestiti, mettono tutto in un container, spediscono via nave ed una volta in Australia sdoganano, trasportano al vostro nuovo domicilio e rimontano tutto.

Insomma, spendete un po' di più rispetto ad organizzare da soli la spedizione, ma vi levate di testa tanti problemi e preoccupazioni!

Nel caso di un container da 6 metri (quello piccolo, per intenderci, quello grande invece è da 12 metri), il costo che mi è stato preventivato è intorno ai 6.500 Euro, per portare praticamente tutta la mobilia ad esclusione della cucina e degli armadi (ma comprendendo ovviamente il contenuto di questi).

I tempi previsti sono di circa un mese.

Cosa portare e cosa non portare

Nel  preparare la roba in vista del trasloco occorre prendere qualche precauzione per evitare problemi in fase di sdoganamento. In Australia non è possibile importare oggetti di legno con corteccia, terra, ossa di animale o prodotti alimentari non inscatolati. Per questo occorre pulire bene eventuali scarpe da golf o da calcio sporche di terra, e non utilizzare pellet in legno per il trasporto (ma questo dovrebbe saperlo lo spedizioniere, se è specializzato in trasporti in Australia, se non lo è cercatene un'altro...).

E' bene scrivere su ogni scatolone il tipo di contenuto in inglese, e mettere tutta assieme la roba alimentare (che verrà quasi sicuramente controllata) se proprio non potete fare a meno di portarla. Capisco che noi italiani siamo affezzionati al nostro cibo, ma in Australia si trova praticamente tutto quello che si trova in Italia, a partire da un eccellente olio extra vergine di oliva, alla pasta e volendo anche ai panettoni o pandori. Per cui se possibile non portatevi dietro nulla di alimentare, eviterete così possibili fastidiosi problemi o ritardi in caso di controlli.

Ecco un elenco completo di cosa sarebbe bene evitare di portare e che in ogni caso va dichiarato alla dogana, dove verrà eventualmente sterilizzato (a vostre spese) con raggi gamma o distrutto:

- cibo di qualunque genere, anche confezionato, compresi prodotti erboristici, tisane, spezie, biscotti
- qualunque tipo di cibo offerto sull'aereo
- cibo per animali domestici
- oggetti in pelle non conciata, come tamburi o oggettistica tribale
- semi di fiori o piante, pigne, bulbi, decorazioni natalizie fatte con rami o paglia

In caso di omessa dichiarazione, se ad un controllo venisse trovato qualche oggetto proibito (ed i controlli sono severissimi, con cani addestrati), rischierete da un minimo di 220 AUD di multa fino ad una denuncia penale che comporta sanzioni fino a 60.000 AUD o addirittura fino a 10 anni di carcere!

Maggiori informazioni:
http://www.daffa.gov.au/aqis/travel/entering-australia/cant-take 
 
Mi conviene portare i mobili?

La risposta è sì. Il costo del trasporto dei vostri beni non varia sensibilmente se decidete di includere o meno i mobili. La spesa maggiore è il noleggio ed il trasporto del container, che poi questo sia mezzo vuoto o completamente pieno cambia poco.

Spedire due valigioni pieni di vestiti o un intero container con tutti i vostri mobili fa poca differenza, anche una piccola spedizione può facilmente costare più di 2000 Euro.

A questo punto vi conviene spedire anche i mobili, da utilizzare in un primo periodo in una casa in affitto. Tenete presente che le case vengono affittate sia ammobiliate che da ammobiliare, ma che le seconde sono ben più numerore sul mercato (ed economiche). In entrambi i casi i mobili della cucina ed il piano cottura saranno sempre presenti, anche nelle case non ammobiliate.

Inoltre nei primi tempi in Australia avrete altro da fare che pensare a cercare dove comprare un divano o un tavolo, cosa che potrete fare con calma una volta sistemati definitivamente.

comments powered by Disqus
Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI

Consulenza alle aziende che vogliono trasferirsi o esportare in Australia

Altri articoli