I servizi

La comunità italiana di Adelaide contro la chiusura del consolato

La comunità italiana di Adelaide, in South Australia, sta protestando contro la decisione da parte del governo italiana di chiudere il consolato di Glynde a partire dal marzo del prossimo anno.

Secondo il presidente del Comitato Italiano, Angelo Fantasia, la mossa sarebbe uno schiaffo ad una delle più grandi comunità di italiani in Australia, i cui membri sarebbero poi obbligati a viaggiare per circa 1000 kg fino a Melbourne per documenti come il passaporto o altri importanti servizi come le pensioni di anzianità.



La sensazione è di abbandono da parte dell'Italia, sensazione provata specialmente dai più giovani membri della comunità, soprattutto dopo la decisione di offrire un servizio "premium" a pagamento per informazioni telefoniche dal proprio consolato.

La decisione arriva dopo anni di pressione da parte dei parlamentari di tutti gli schieramenti per mantenere il consolato aperto, dopo la decisione da parte del governo nel 2009 di chiudere circa 20 consolati in tutto il mondo; in South Australia ci sono circa 14.000 italiani residenti, oltre a più di 100.000 cittadini australiani di origine italiana.

Anche il premier del South Australia era presente alla manifestazione della scorsa settimana, dove ha offerto il proprio supporto chiarendo che è facile capire la pressione finanziaria dovuta alla crisi, ma allo stesso tempo sembra che in Italia non si abbia ben chiaro quanto sia la distanza fra Adelaide e Melbourne...

comments powered by Disqus
Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI

Consulenza alle aziende che vogliono trasferirsi o esportare in Australia