Guidare in Australia

Burocrazia in Australia: la patente di guida

Immaginate un australiano che risieda in Italia, e che debba recarsi alla motorizzazione per convertire la sua patente in una italiana.

Visto che sono dovuto tornare tre volte alla motorizzazione di una piccola cittadina toscana (attendendo ogni volta in fila per oltre un'ora) solo per fare la patente internazionale prima di partire (la patente internazionale è un semplice foglietto ripiegato e spillato, con la traduzione della patente italiana), tremo al solo pensiero di cosa potrebbe accadere ad uno straniero che si dovesse "perdere" fra i meandri burocratici di un ufficio della motorizzazione di una grande città.

Vediamo invece come vanno le cose down under.

Venerdì mattina mi reco con mia moglie all'uffico della VicRoads, l'ente pubblico dello stato del Victoria che si occupa delle patenti e delle targhe. Prendo un numero da una macchinetta (c'è un solo tipo di numero da prendere, non 4 come alle poste italiane che mia nonna è ancora lì che cerca di capire quale bottone pigiare) e... non faccio a tempo a leggerlo che già mi stanno chiamando.

L'impiegata mi spiega quali documenti mi servono (passaporto, patente e prova della residenza australiana, ovvero una bolletta o il contratto d'affitto, più una carta di credito o altro documento che mostrino la mia firma) e mi dice che purtroppo deve darmi un appuntamento perchè non è possibile fare la patente subito. No worries, non ho fretta. L'appuntamento mi viene dato per... il pomeriggio. Ho da fare, mi scuso, e rimando al lunedì.

Lunedì mi presento all'ora indicata, non aspetto neppure due minuti che l'impiegata mi chiama. Cinque minuti per passare al computer i dati del form che avevo riportato compilato, altri cinque perchè la differenza fra le varie patenti moto italiane non è facile da districare per chi evidentemente è abituato a ben altre semplificazioni, 5 secondi per fare una foto digitale (direttamente lì dal bancone, le macchinette per le foto tessera suscitano inarcate di sopraccigli quando cerco di spiegare a cosa servono in Italia), 10 secondi per stampare la patente, una sorta di carta di credito con la foto sopra.

Insomma, in 20 minuti io e mia moglie siamo usciti dall'ufficio con le nostre nuove patenti. Il tutto con 45 dollari a testa, pari a circa 24 Euro, che coprono tre anni di validità. Niente marche da bollo, autentiche delle firme, foto tessera, file o altro.


E gli australiani si lamentano della burocrazia...

comments powered by Disqus
Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI

Consulenza alle aziende che vogliono trasferirsi o esportare in Australia